Viaggio a Napoli, Itinerari

Il viaggio a Napoli. Un esempio di itinerari pensati per voi dall’Artèteca Viaggi. Puoi prenotare uno degli itinerari stabili o se non è presente il luogo che vuoi visitare, puoi richiederlo.

san gennaro

Stai sciolto

Tutti conoscono San Gennaro ed il miracolo della liquefazione del suo sangue, ma non tutti sanno che non è l’unico fenomeno del genere a Napoli. Il sangue dell’altra compatrona di Napoli, Santa Patrizia, si liquefa il 25 Agosto di ogni anno (giorno della festa della Santa) e spesso anche in altri giorni. Vita, morte e…. miracoli dei due santi raccontati attraverso un percorso che va dal Duomo, attraversa il centro antico ed arriva fino a S. Gregorio Armeno.

Viaggio a Napoli. Carvaggio

Caravaggio a Napoli

Tra le tante opere esistenti in città ci sono anche tre magnifici quadri di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, il primo grande autore del barocco italiano. Si inizierà con la splendida “Le sette opere di Misericordia” conservata nel cuore del centro storico, presso la chiesa e la Quadreria del Pio Monte della Misericordia, in Via dei Tribunali 253, per proseguire con la “Flagellazione di cristo”, altra versione di un quadro già dipinto e conservato nel Museo Nazionale di Capodimonte, sulle colline cittadine, in via Miano 2. Per ultima, il bellissimo “Martirio di Sant’Orsola”, opera dipinta nel 1610, a poche settimane dalla sua drammatica morte, oggi in mostra nella splendida Galleria di Palazzo Zevallos Stigliano, nella centralissima Via Toledo 185. Tre capolavori che, da soli, meritano un viaggio in città

ti piace o presepio

Te piace ‘o presepio?

Dal classico presepe dei Gesuiti presente nel complesso della Chiesa di Santa Chiara, passando per San Biagio dei Librai, dove si iniziano a vedere i primi negozi con esposizioni di pastori, minuterie e altra oggesttistica presepiale, per arrivare a Via San Gregorio Armeno, il principale centro di produzione e vendita di pastori.

Cammina, scopri, mangia

Dal Gesù nuovo alla Cappella Sansevero, un percorso che consente di esplorare il centro storico napoletano, tra le icone ed i monumenti caratterizzanti la città, senza farsi mancare momenti dedicati alla degustazione di alcuni dei prodotti tipici della gastronomia partenopea. Dal babà alla sfogliatella, per terminare con la regina indiscussa della tavola napoletana: la pizza.

e capuzzelle

‘E capuzzelle

A Napoli non c’è fede senza superstizione, motivo per cui, a lungo, si è scritto sui napoletani e i loro defunti. Secondo la credenza popolare, si instaura un rapporto di scambi e favori tra il vivo e l’anima a cui egli rivolge la sua devozione. In base alla tradizione, l’anima purgante sceglie il suo “protettore”, apparendogli in sogno e indicandogli dove trovare i suoi resti tra le numerose ossa accumulate nelle fosse comuni dei cimiteri. Al devoto toccherà poi accudire il cranio destinatogli, chiedendo in cambio qualche grazia (vincita al lotto, un lavoro, o addirittura un marito). Se la grazia verrà concessa, il vivo costruirà uno “scarabattolo”, una sorta di tabernacolo contenente le reliquie del morto ed il rapporto di fiducia, ormai consolidato tra i due, andrà così avanti. Il Cimitero delle Fontanelle, la chiesa di S. Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco e quella di S. Pietro ad Aram sono tre dei principali luoghi che ci raccontano questo antico culto. Un percorso inquietante ed affascinante al tempo stesso. Siete pronti..?

Chiedi un preventivo

Tutti gli itinerari e le escursioni possono essere modificati o integrati in base alle singole richieste